Studio Tributario Innocenti
-
-
HOME   SERVIZI   NEWS   CONTATTI   PRIVACY
-
NEWS
-
IMU E TASI PRIMO ACCONTO 2018
04/06/2018, ore 18:08
-
-
PAGAMENTO STIPENDI esclusivamente in modalita' rintracciabile.
04/06/2018, ore 18:10
-
-
Liberi professionisti equiparati alle Imprese per fondi UE-Toscana prima in Italia
29/03/2017, ore 11:03
-
-
Nell'attesa di alternative ai voucher........
22/03/2017, ore 19:07
-
-
Notifica via Pec: Obbligatoria dal 1 luiglio 2017
03/01/2017, ore 12:48
-
-
Modulo adesione rottamazione cartelle esattoriali
23/11/2016, ore 15:36
-
TOSCANA: Opportunita' per le imprese giovanili e femminili!! -
19/01/2012, ore 17:02

Toscana: opportunità per le imprese giovanili e femminili

Sono ufficialmente aperti i termini per accedere alle agevolazioni destinate agli imprenditori under 40 (ma anche a donne e a lavoratori in cassa integrazione o in mobilità) previste dalla Legge Regionale 29 aprile 2008, n. 21, così come modificata dalla Legge Regionale 11 luglio 2011 n. 28.

Destinatarie delle agevolazioni sono le piccole e medie imprese (incluse le cooperative) formate da:

- giovani (con età non superiore ai 40 anni);

- donne (senza limiti di età);

- lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali per un periodo minimo di 6 mesi nei 24 precedenti la domanda di agevolazione (anche in tal caso senza limiti di età).

Le imprese devono avere sede legale e operativa in Toscana, iscritte o in corso di iscrizione al Registro delle Imprese della Camera di Commercio ed essere operanti nei seguenti settori di attività economica (classificazione ATECO 2007):

- B “Estrazione di minerali”, ad esclusione dei gruppi 05.10 “Estrazione di antracite”, 05.20 “Estrazione di litantrace” e 08.92.0 “Estrazione di torba”;

- C “Attività manifatturiere”, ad esclusione del gruppo 19.1 “Fabbricazione di prodotti di cokeria”;

- D “Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata”;

- E “Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento”;

- F “Costruzioni”;

- G “Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli”;

- H “Trasporto e magazzinaggio”;

- I “Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione”;

- J “Servizi di informazione e comunicazione”;

- M “Attività professionali, scientifiche e tecniche”;

- N “Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese”;

- Q “Sanità e assistenza sociale”, ad esclusione del gruppo 86.1 “Servizi ospedalieri”;

- R “Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento”;

- S “Altre attività di servizi”, ad esclusione della divisione 94 “Attività di organizzazioni associative”.

Le imprese possono essere:

- di nuova costituzione: la loro costituzione deve avvenire nel corso dei 6 mesi precedenti alla data di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni o entro 6 mesi dalla data di presentazione della domanda;

- in espansione (solo per le imprese giovanili e femminili) costituite nel corso dei 3 anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni, che effettuano investimenti finalizzati a consolidare o migliorare il proprio posizionamento competitivo, in particolare diretti a:

i) realizzare nuovi prodotti o servizi;

ii) migliorare il posizionamento su mercati esistenti o accedere a nuovi mercati, anche esteri;

iii) incrementare l'efficienza o ridurre l'impatto ambientale dei processi produttivi;

iv) realizzare processi di integrazione aziendale, quali acquisto di azienda o ramo di azienda, fusioni per unione o incorporazione;

v) realizzare un incremento dell'occupazione nei 2 anni successivi alla domanda di accesso alle agevolazioni.

Sono ammissibili le spese da effettuare successivamente alla data di presentazione della domanda di accesso alle agevolazione per l’acquisto o la realizzazione di:

- impianti industriali;

- impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili;

- macchinari, attrezzature e arredi;

- opere murarie e assimilate, se funzionalmente correlate agli investimenti in macchinari o attrezzature;

- impiantistica aziendale;

- diritti di brevetto, licenze, marchi;

- avviamento;

- servizi di consulenza, compresa la predisposizione del piano di impresa. Il costo del piano di impresa non può essere superiore al 3% dell’investimento complessivo, nel limite di 5.000 euro;

- attività promozionali;

- costi di brevetto e altri diritti di proprietà industriale;

- capitale circolante connesso agli investimenti, nella misura massima del 40% del finanziamento oggetto dell’agevolazione.

Le domande di accesso alla garanzia e al contributo in conto interessi possono essere inviate (a mezzo raccomandata AR), anche tramite i soggetti finanziatori, a Fidi Toscana S.p.a. (viale Mazzini 46, 50132 Firenze) fino al 30 aprile 2015,

Le domande di importo inferiore a 50.000 euro sono esaminate con priorità e seguono un proprio ordine cronologico di istruttoria.

 

 

 

 
-
Tutti i diritti riservati - P. IVA: 01447430487 Home Page | Servizi offerti | News | Contatti | Privacy