Studio Tributario Innocenti
-
-
HOME   SERVIZI   NEWS   CONTATTI   PRIVACY
-
NEWS
-
IMU E TASI PRIMO ACCONTO 2018
04/06/2018, ore 18:08
-
-
PAGAMENTO STIPENDI esclusivamente in modalita' rintracciabile.
04/06/2018, ore 18:10
-
-
Liberi professionisti equiparati alle Imprese per fondi UE-Toscana prima in Italia
29/03/2017, ore 11:03
-
-
Nell'attesa di alternative ai voucher........
22/03/2017, ore 19:07
-
-
Notifica via Pec: Obbligatoria dal 1 luiglio 2017
03/01/2017, ore 12:48
-
-
Modulo adesione rottamazione cartelle esattoriali
23/11/2016, ore 15:36
-
Benefici per imprese che assumono apprendisti -
30/11/2011, ore 14:02

Viene favorita l’azienda con un contributo di euro 5500,00 per l’inserimento occupazionale a tempo pieno nelle aziende, di lavoratori con contratto di apprendistato e mestieri a vocazione artigianale. Si ricorda che, possono essere assunti con contratto di apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, in tutti i settori di attività.

 

Possono essere assunti con contratto di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere i giovani di età compresa tra i 18 (17, se già in possesso di una qualifica professionale) e i 29 anni. La durata del contratto non può essere superiore a 3 anni, ovvero a 5 anni per le figure professionali dell’artigianato individuate dalla contrattazione collettiva di riferimento.

La  richiesta di contributo sara' relativa per tutti quei contratti di appprendistato stipulati a partire dal 30 novembre 2011.

Ai fini dell’ammissibilità, l’assunzione dovrà riguardare lavoratori definiti “svantaggiati” ai sensi del Regolamento (CE) n. 800/2008, fermo restando il rispetto dei vincoli di età previsti dalla normativa relativa all’apprendistato.

È richiesto, inoltre, che i lavoratori non abbiano avuto rapporti di lavoro dipendente o assimilato negli ultimi 12 mesi con il soggetto beneficiario la cui cessazione sia stata determinata da cause diverse dalla scadenza naturale dei contratti (resta salva la condizione di interruzione del rapporto di lavoro intervenuta per fine fase lavorativa).

Potranno accedere ai contributi i datori di lavoro che abbiano la sede operativa presso cui è operata l’assunzione sul territorio nazionale e che, alla data di presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti:

- non abbiano cessato o sospeso la propria attività;

- siano in regola con l’applicazione del CCNL di riferimento;

- siano in regola con la normativa in materia di sicurezza del lavoro;

- siano in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili;

- siano in regola con il versamento degli obblighi contributivi ed assicurativi;

- non abbiano riportato condanne che comportino l'interdizione anche temporanea dai pubblici uffici;

- non si trovino sottoposte a procedure per fallimento o concordato preventivo;

- siano in regola con quanto previsto dalle normative regionali rispetto a tipologie contrattuali e obblighi formativi previsti dal contratto di apprendistato;

- non si trovino in una delle condizioni di “difficoltà” previste dagli Orientamenti Comunitari per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà, o, se PMI, di non trovarsi in una delle situazioni descritte dall’art. 1, comma 7, del Regolamento 800/2008;

- non siano incorse, negli ultimi 10 anni, in irregolarità definitivamente accertate dalle autorità competenti, nella gestione di interventi che abbiano beneficiato di finanziamenti pubblici.

La domanda deve essere inviata unicamente attraverso il sistema informativo disponibile sul sito amva.italialavoro.

Lo sportello telematico resterà aperto fino al 31 dicembre 2012, salvo chiusura anticipata in caso di esaurimento delle risorse disponibili (che sarà comunicato sul sito di Italia Lavoro S.p.A.).

 
-
Tutti i diritti riservati - P. IVA: 01447430487 Home Page | Servizi offerti | News | Contatti | Privacy