Studio Tributario Innocenti
-
-
HOME   SERVIZI   NEWS   CONTATTI   PRIVACY
-
NEWS
-
IMU E TASI PRIMO ACCONTO 2018
04/06/2018, ore 18:08
-
-
PAGAMENTO STIPENDI esclusivamente in modalita' rintracciabile.
04/06/2018, ore 18:10
-
-
Liberi professionisti equiparati alle Imprese per fondi UE-Toscana prima in Italia
29/03/2017, ore 11:03
-
-
Nell'attesa di alternative ai voucher........
22/03/2017, ore 19:07
-
-
Notifica via Pec: Obbligatoria dal 1 luiglio 2017
03/01/2017, ore 12:48
-
-
Modulo adesione rottamazione cartelle esattoriali
23/11/2016, ore 15:36
-
La responsabilitÓ del lavoratore -
29/11/2011, ore 18:19

LA RESPONSABILITA’ DEL LAVORATORE “IN NERO”

LA GIURISPRUDENZA DELLA CASSAZIONE
Sembrerebbe, prima facie che il lavoratore resti del tutto estraneo alla tassazione della propria
retribuzione essendo compito esclusivo del datore di assoggettare a ritenuta il relativo importo.
Tuttavia la Corte di Cassazione in più occasioni ha stabilito che anche il lavoratore è correo,
dovendo provvedere ad assoggettare a tassazione la retribuzione percepita pure in assenza di
ritenuta da parte del datore, ovvero in caso di pagamenti in nero.

In più occasioni la giurisprudenza (Cassazione n. 2212/2000; 16092/2000;
10057/2000; 1081/2002; 5020/2003; 14033/2006; 8316/2009) ha stabilito che quando la ritenuta
non sia stata operata sugli emolumenti che pur costituiscono componente di reddito, alla
omissione il percettore dovrà ovviare, dichiarando i relativi proventi e calcolando l’imposta
sull’imponibile alla cui formazione quei proventi hanno concorso.

 

 
-
Tutti i diritti riservati - P. IVA: 01447430487 Home Page | Servizi offerti | News | Contatti | Privacy